menupizza.it - storia e ricette della pizza in Italia e nel mondo

Informazioni:

Scrivici info@menupizza.it

in Pizza News

Si è svolta, anche quest’anno, la 25esima edizione del campionato mondiale della pizza con un incredibile numero di partecipanti: ben 650 pizzaioli provenienti da 35 Paesi diversi che si sono sfidati a colpi di farina e pizze “al volo”.

Ognuno di loro si è recato al Palacassa di Parma per aggiudicarsi il titolo come “migliore pizza del mondo”.

 

A grande sorpresa, un francese ha vinto e si è guadagnato il primo posto, con grande delusione da parte degli italiani. Durante l’evento sono stati presenti anche i maggiori esperti internazionali di alimentazione e salute, come Gian Marco Tognazzi, a dimostrazione che la pizza può essere anche un alimento del tutto salutare.

 

Ludvic Bicchierai è il nome del vincitore del campionato mondiale della pizza e quella della vittoria è composta da una base di pomodoro, mozzarella, tartare di orata, fiori di zucca e gamberi freschi. E a nulla è servito l’impegno profuso dagli italiani per battere la pizza del francese, che può vantare un’esperienza di vari anni presso il suo ristorante “Le gusto pizza”, a Marsiglia.

 

Ciò che è in grado di sollevarci il morale è sapere, come si può intuire dal cognome, che l’uomo ha evidenti origini italiane. Si può, quindi, dire che sarebbe stato impossibile per lui vincere senza l’ausilio delle doti culinarie innate derivanti da un DNA italiano.

 

Ci sono state anche altre premiazioni al concorso, suddivise in base alla categoria, e, inoltre, è stata premiata la migliore pizzeria d’Italia. Si tratta della “Briscola”, in via Fogazzaro, Milano, scelta tramite un sondaggio online. Mentre la “Sardasalata di Licata”, ad Agrigento, e il “Ristorante Pizzeria Caruso di Trecate”, di Novara, si sono aggiudicate, rispettivamente, il secondo e terzo posto.

 

La pizza è una questione italiana e, anche quando a vincere è un francese, le origini italiane non mento mai.

publisher
back to top